i 3 benefici del camminare a piedi scalzi

Camminare scalzi sulla terra è un modo di appianare tutte le increspature del mondo.
Fabrizio Caramagna

Abituare il tuo corpo a camminare a piedi scalzi è un po' ritrovare la tua leggerezza.

Una delle attività che ho sempre adorato fare, fin da quando ero molto piccola, è camminare a piedi scalzi nel prato. Ho sempre avuto la fortuna di vivere in case con un po’ di giardino e questo mi ha permesso di acquisire questa preziosa abitudine che non ho mai lasciato andare e che mi ha avvicinato alla mia leggerezza.

Oggi è nata una nuova disciplina dal nome BareFooting, partita in Nuova Zelanda e in breve tempo diffusa anche in Europa e in Italia, che consiste proprio nelle camminata a piedi nudi su percorsi più o meno lunghi, in luoghi appositamente attrezzati.

Insomma camminare a piedi scalzi conduce a innumerevoli benefici ed è un vero toccasana per il corpo.

 

PARLIAMO DI LIBERTA’

Per certi versi il progredire a livello tecnologico ci ha privato un po’ della nostra libertà. Oggi abbiamo a disposizione quasi tutto per compiere attività da seduti e da fermi: possiamo programmare la musica che parte senza alzarci per accendere la radio, possiamo scrivere via chat a nostro marito che sta nell’altra stanza privandoci del piacere di andare da lui e porgli la domanda direttamente, possiamo decidere di spostarci anche di pochi km con la macchina escludendo a priori la possibilità di muoverci a piedi.

E di esempi potrebbero essercene molti altri. In un certo senso la possibilità di avere a disposizione tutto questo ha limitato la nostra libertà e ha avuto, e continua ad avere, un impatto limitativo sul nostro corpo che è sempre più fermo e anche più indebolito.

Riprendere a camminare dedicando del tempo a questo esercizio all’interno di ogni tua giornata acquista quindi un grande valore di libertà, la libertà di essere e di scoprire te stessa, e ti riporta in contatto con un’attività primordiale dagli innumerevoli benefici. Vediamoli insieme.

 

a piedi scalzi nel prato fabiana pozzi-min

                                     Photo by Yuliya Pankevich

 

RINNOVA IL CONTATTO

Una delle mie 3 Rich Passions (resta connessa con me e il mio sito perché a breve ti presenterò un nuovo servizio per scoprire i tuoi talenti e le tue rich passions) è proprio la Natura. Stare in natura è per me da sempre un elemento imprescindibile all’interno del mio quotidiano. Non mento se ti dico che durante tutto l’anno cerco di ritagliarmi un tempo all’interno di un contesto naturale ogni giorno.

Lo faccio perché sento il beneficio che questo ha per me e per il mio corpo, in termini di respirazione, di energia, di creatività, di spiritualità.

 

Uno dei primi benefici che condivido qui rispetto al camminare a piedi scalzi è proprio questo: riattivare e rinnovare il contatto con la natura e la connessione con il suo immenso potere.

 

Dalle mie clienti ricevo spesso questa domanda:

 

“Come posso fare per riattivare il contatto con l’intuito? A me sembra di non averlo!”.

 

Siamo tutti dotati di una parte più intuitiva che è connessa alla nostra anima e che sa, in modo spontaneo, comunicarci cosa è meglio per noi in un dato momento. È quella voce che ci avvicina alla nostra missione e che ci guida, costantemente, verso un miglior sentire.

Nel tempo abbiamo disimparato ad ascoltare la sua vibrazione e siamo diventati sordi alla sua voce. In realtà questo non significa che abbiamo perso quel tipo di connessione. Abbiamo solo bisogno di riattivarla e di imparare nuovamente ad ascoltarla e a percepirla.

Scegliere di dedicare qualche minuto al giorno per camminare a piedi nudi ti riporta in contatto con il mondo naturale, con la terra, con la natura e tutti i suoi risvolti, con il grande mondo che abita la natura, con un ascolto e un’osservazione differenti, con la tua voce intuitiva.

 

Un piccolo esercizio: se hai un giardino, togli le scarpe dentro casa e inizia a camminare lentamente sul pavimento dirigendoti verso la finestra. Ascolta la temperatura e la consistenza della superficie. Arrivata alla finestra esci per dirigerti verso il prato del tuo giardino continuando a percepire quanto indicato sopra. Anche se non hai un giardino fai questo esercizio al mare con la sabbia o in un qualsiasi parco. Ascolta come cambiano le tue sensazioni corporee.

 

 

Togliersi le scarpe e percorrere scalzi un piano sentiero boscoso, un prato umido di rugiada, o i gradini naturali di un sentiero d’alta quota e imparare a percepire sotto le piante dei piedi nudi il flusso di calore della pietra esposta al sole e le sue diverse tessiture: tutto questo è alla portata di ognuno, appartiene alla preistoria e alla storia dell’umanità, eppure è anche una cosa che oggi è diventata rara nella vita di molti. Basta invece poco per reimparare a camminare scalzi.
Andrea Bianchi

 

IL RITMO DELLA LEGGEREZZA

Se mi segui sai che la mia missione è quella di accompagnarti nella creazione della vita che ti rispecchia, aiutandoti a scoprire i tuoi talenti, a dare valore alle tue risorse, permettendoti così di riportare leggerezza nel tuo quotidiano.

 

Il secondo beneficio del camminare a piedi scalzi che ti propongo in questo articolo è riacquistare la tua leggerezza profonda. Questa attività ti riporta a contatto con il tuo silenzio interiore (in questo video puoi approfondire i 3 benefici principali del silenzio come rimedio antistress). Quando cammini è il tuo corpo che parla e per poterlo ascoltare in tutte le sue sfumature sei invitata a restare in silenzio, a sviluppare un ascolto pieno.

La camminata scalza è una camminata prima di tutto silenziosa, che ti permette di ascoltare il silenzio dei tuoi passi, i suoni della natura e la ripercussione che tutto ciò ha dentro di te. Il silenzio che si attiva appena inizi a camminare a piedi scalzi favorisce un passaggio da fuori a dentro, agevolando anche questi aspetti:

-        Una migliore capacità di concentrazione su di te

-        Una forma di attenzione più mirata

-        Una nuova attitudine ad osservare da una prospettiva diversa

 

Spesso questi elementi sono sufficienti per la risoluzione di problematiche che ti infastidiscono da tempo e alle quali immaginavi di non poter dare soluzione.

Ma soprattutto, la leggerezza che si realizza con maggiore facilità appena inizi a camminare scalza è quella della tua mente. I pensieri magicamente iniziano ad alleggerirsi, quasi a dissolversi, cambiano forma e finiscono di tormentare in modo costante la tua persona. Il silenzio dei tuoi passi riduce il flusso caotico dei tuoi pensieri riportando ordine dentro e fuori di te.

 

a piedi scalzi fabiana pozzi-min

                                     Photo by Fabiana Pozzi

 

COSA DICE IL CORPO

Per concludere osserviamo anche un po’ i benefici che possono conseguire direttamente al corpo dal camminare a piedi nudi.

 

Di sicuro, per citare una parola che ormai conosciamo molto bene perché è entrata a far parte delle nostre giornate, grazie alla camminata impariamo ad allentare lo stress beneficiando del contatto con un elemento che ci riporta alle origini e alle energie della Terra. Possiamo infatti scegliere di scaricare, proprio attraverso i nostri piedi, tutto ciò che sentiamo essere stimolo di stress, cederlo alla Terra che con grande amore lo trasformerà in energia nuova e pulita. E in questo modo percepire il rilassamento che prende spazio all’interno di tutto il corpo.

Camminare riattiva la circolazione sanguigna e linfatica, allenta la ritenzione idrica, combatte così la cellulite e il gonfiore alle gambe causato dal ristagno dei liquidi in eccesso.

Permette di effettuare un completo massaggio alla pianta del piede con un effetto sui vari punti riflessi che si concentrano proprio in essa e generando un beneficio immediato in tutte le parti del corpo connesse.

Infine e non da ultimo, permette alla nostra energia di rinnovarsi, di pulirsi e di rigenerarsi. E sai quante cose puoi fare con un’energia nuova?

 

 

Camminare allora diventa un atto sempre più essenziale, dal quale uno ad uno si toglie ogni gesto, ogni spinta, ogni pensiero superfluo, purificando il movimento fino a renderlo inconsistente eppure elastico, definito eppure impercettibile allo stesso tempo.
Andrea Bianchi

 

 

Pubblicato il: 18/07/2021

Chi sono

Fabiana Pozzi

Ti aiuto a CREARE equilibrio e benessere nel tuo quotidiano, attraverso l’ascolto di te e dei tuoi bisogni, agevolandoti nella riscoperta delle risorse che migliorano la qualità della tua vita, rendendola esattamente ciò che desideri.

Scopri di più

Seguimi

Rubriche

In tutto ciò che devi far il lato bello puoi trovar Mary Poppins Sei pronta per un primo passo verso la tua Leggerezza?  AlloraLeggi tutto

23/04/2021

Ieri è storia... domani è un mistero... oggi è un regalo ed è per questo che si chiama presente! Eleanor Anna Roosevelt Vivere ilLeggi tutto

07/05/2021

Due sfumature di ciò che intendo quando parlo di Leggerezza, affinchèLeggi tutto

28/03/2021

Come migliorare la tua autostima partendo dal tuo corpo

17/05/2021

Seguimi su Instagram

fabiana_creatricedileggerezza