imparare ad accettare grande risorsa e questione di chakra

La felicità non dipende tanto dal piacere, dall’amore, dalla considerazione o dall’ammirazione altrui, quanto dalla piena accettazione di sé.
Umberto Galimberti

 

Imparare ad accettare ti rende felice. Accettare te stesso, gli altri, le situazioni della vita, il tuo corpo, le tue sensazioni. Un’attività che raccontata sembra essere piuttosto semplice e che, invece, nasconde insidie e difficoltà.

ACCETTARE E NON SUBIRE

Essere predisposta ad accettare tutte le situazioni che la vita ti offre quotidianamente risulta spesso un’impresa titanica. Entri in conflitto con l’idea che quella circostanza non avrebbe dovuto essere in quel modo, che quella persona non avrebbe dovuto risponderti in quella maniera e che ci sarebbe dovuto essere il sole e invece piove.

Ti rendi conto che fatichi ad accettare dalle cose più semplici a quelle più importanti e complesse. E ti accorgi che più vai avanti, più ti senti frustrata dal fatto di non riuscire ad accettare e più il problema si estende a buona parte della tua vita, rendendone faticoso lo scorrere.

Cosa è possibile fare e come è possibile intervenire per migliorare questa situazione?

1. Attenzione alla differenza

A volte ti capita di pensare che se decidessi di accettare qualcosa sarebbe come dire vivere passivamente quella cosa. Attenzione, c è una grande differenza tra i due aspetti.

Subire significa mettere da parte la tua personalità, il tuo modo di essere, per aderire completamente a ciò che dice e vuole l’altro, in modo del tutto passivo. Accettare significa cogliere che in ciò che è successo, per quanto molto distante da ciò che avresti voluto, c’è qualcosa di molto importante per te, un assaggio di crescita e di evoluzione che la tua anima ha scelto per te. Questo implica una grande assunzione di responsabilità che passa dallo scegliere cosa decidi di fare in modo consapevole in quella occasione.

2. Lascia andare il controllo

Quando hai la tendenza a tenere sotto controllo tutto ciò che accade nella tua esistenza, quando cerchi di fare andare le cose come vorresti, quando cerchi di guidare gli eventi ti stai solo illudendo di poterlo fare. Ciò che, invece, puoi scegliere di fare è come reagire a ciò che ti accade e quali azioni mettere in atto per procedere nel tuo cammino. Ti dico già che non è semplice e senza che te lo dica io sono certa che lo avrai già sperimentato in autonomia. Non è semplice ed è proprio da qui che passiamo quando vogliamo fare passi importanti e di qualità nella nostra vita. Ci sono situazioni che sono davvero impegnative e ce la mettono tutta per portarci nello sconforto; sappi che quella è la tua occasione migliore per allinearti a ciò che la tua anima ha in previsto per te.

3. Ridici sopra

A volte alleggerire le situazioni che vivi può davvero essere la soluzione migliore, soprattutto se si tratta di qualcosa che ti fa sentire nelle condizioni di poterlo fare. Riderci sopra significa innescare il meccanismo dell’ironia o dell’autoironia che ti aiuta in modo rapido e veloce a sdrammatizzare. Molto spesso capita che attraverso questa modalità la situazione poi prenda esattamente la piega che desideravi perché, senza accorgertene, hai lasciato andare il controllo e hai comunicato all’Universo di essere disposta ad accogliere la situazione.

 

Se non puoi accettarlo né cambiarlo, prova a riderci sopra.
Ashleigh Brilliant

 

4. Lavora sul corpo

Spesso o qualche volta ti capita di pensare che se hai un problema fisico devi agire sul corpo per risolverlo e se ne hai uno emozionale devi intervenire più sullo spirito o sulla psiche. In quel momento ti stai dimenticando che corpo, mente, emozioni, spirito ed energia sono dimensioni strettamente connesse tra di loro e che si muovono condizionandosi l’un l’altra. Questo è un grande vantaggio per noi perché significa che quando una di questa variabili è bassa possiamo agire sulle altre per riportarla ad un valore per noi accettabile.

Non ci crederai se ti dico che per migliorare la tua capacità di accettazione puoi lavorare sul corpo e, in particolare, puoi farlo andando a riequilibrare i tuoi Chakra.

ACCETTARE: QUESTIONE DI CHAKRA

Immagino che nel leggere questo titoletto tu ti sia chiesta “Ma cosa c’entreranno mai adesso i Chakra con la capacità di accettare!”. Mettiti comoda, ti racconto subito qual è la relazione tra i due.

Quando ti parlo di Chakra innanzitutto mi riferisco a centri energetici che sono presenti all’interno del nostro organismo e che ci permettono di scambiare energia con il mondo esterno. Si collocano lungo la colonna vertebrale ed è importante che siano aperti e in equilibrio per favorire il fluire delle energie e un armonico sviluppo del tema connesso al singolo Chakra.

E’ importante che questi vortici di energia abbiano un certo grado di apertura per evitare che si generino dei blocchi e dei ristagni di energia che, alla lunga, possono generare e dar vita ad una malattia. Anche in questo caso sono sistemi fortemente connessi tra di loro e quindi lo squilibrio che si genera in uno può indurre spesso ad uno squilibrio generale anche sugli altri.

Esperienze negative, traumi, stress possono essere la causa di uno squilibrio dei Chakra perché determinano un aumento o un completo annullamento della loro energia, determinando successivamente problemi di salute.

Veniamo ora alla connessione tra i Cahkra e la capacità di accettare. In questo caso parliamo per la precisione del 2° Chakra e del tema a cui è connesso.

Il 2° Chakra è situato 3 dita sotto l’ombelico e connesso a vescica, ureteri, intestino e organi sessuali. Questo Chakra parla di sensi, capacità sensoriale, piacere ed è in connessione con l’elemento Acqua che a sua volta parla di fluire, adattarsi, muoversi, cambiare, essere flessibili. Un secondo Chakra in equilibrio è quindi una Chakra in grado di lasciare andare il controllo e di creare un flusso armonico con la vita. Ed è proprio in questo Chakra che risiede la capacità di accettarsi per ciò che si è, con creatività e passionalità, lasciando andare la perfezione e il senso di colpa.

Godere quindi della pratica di riequilibrio dei Chakra non ha solo un impatto a livello fisico bensì contribuisce ad armonizzare l’intero organismo. Se desideri beneficiare di questo trattamento che colloco al termine di una sessione di Reflessologia trovi tutte le informazioni cliccando sulla foto qui sotto.

Per continuare a ricevere informazioni che lavorano sul tuo benessere e sulla tua crescita, oltre ad avere in omaggio “Il percorso naturale per ritrovare te stessa”, puoi iscriverti alla mia newsletter a questo link  http://eepurl.com/bep8GD

 

Se una persona è in grado di accettare la realtà per quello che è, in quella stessa accettazione vedrà svanire tutte le tensioni: angoscia, ansia, disperazione… evaporeranno. E quando non ci sono ansia, tensione, frammentazione, divisione, schizofrenia, all’improvviso ecco la gioia; ed ecco l’amore e la compassione.
Osho

Pubblicato il: 04/10/2020

Chi sono

Fabiana Pozzi

Ti aiuto a CREARE equilibrio e benessere nel tuo quotidiano, attraverso l’ascolto di te e dei tuoi bisogni, agevolandoti nella riscoperta delle risorse che migliorano la qualità della tua vita, rendendola esattamente ciò che desideri.

Scopri di più

Seguimi

Rubriche

In tutto ciò che devi far il lato bello puoi trovar Mary Poppins Sei pronta per un primo passo verso la tua Leggerezza?  AlloraLeggi tutto

23/04/2021

Ieri è storia... domani è un mistero... oggi è un regalo ed è per questo che si chiama presente! Eleanor Anna Roosevelt Vivere ilLeggi tutto

07/05/2021

Due sfumature di ciò che intendo quando parlo di Leggerezza, affinchèLeggi tutto

28/03/2021

Come migliorare la tua autostima partendo dal tuo corpo

17/05/2021

Seguimi su Instagram

fabiana_creatricedileggerezza